Google
Email
Italiano
Appartamenti sul Isola di Krk
Baska WebCam by BsWirelwss

CITTA DI KRK (CITTA VEGLIA)

La citta di Krk e la capitale dell'isola e oggi anche il piu grande luogo e il centro urbano dell'isola. Splendissima civitas Curitarium - splendissima citta dei veglioti e l'iscrizione antica del monumento sepolcrale del IV. Secolo. Oggi presenta la gente di Krk con orgoglio il suo patrimonio storico-culturale. Citiamo alcuni: le monumentali mura con le porte cittadine (4 entrate nella citta alta), il castello dei Francopani e il tribunale dei Francopani in piazza Kamplin, la chiesa di San Francesco (1227) con il convento francescano, il convento delle suore benedittine, la cattedrale di Krk con tanti stili cambiati durante i secoli dal romanticismo, lo stile gotico, rinascimentale, barocco fino ad oggi, la chiesa di San Quirino, prottetore della citta di Veglia), il vecchio municipio del XVI. Secolo, la piazza centrale della citta Trg (Placa).Dentro il vecchio centro della citta, vicino al mare e nel romantico porto si trovano tante cantine, ristoranti, picevoli bar, piccoli negozi, gallerie.

Coloro che amano la vita notturna si divertiranno fino alle ore piccole in discoteca o in uno dei cocktail bar. Una domanda per i mattinieri: Quando avete l'ultima volta bevuto un cappuccino al bar in riva al mare aspettando i pescatori arrivare dalla pesca e sentito l'odore di pesce fresco? E l'occasione di chiacchierare un po' con i pescatori e poi visitare anche la pescheria vicino al porto. Potete anche da soli prendere l'amo e pigliare la propria merenda.

 

La citta di Krk ha da anni le zone balneari e le spiaggie con le "Bandiere blu" - un segno di pulizia, ecologia, protezione della natura e soddisfazine dei severi standard internazionali per la protezione della natura. La citta di Krk e conosciuto anche per varie manifestazioni, come p.es. Serate estivi (mostre, concerti, feste…), la Fiera di Krk (festa di San Lorenzo) la prima settimana d'agosto, il Carnevale in febbraio.. Krk e stato premiato tante volte negli ultimi anni per la qualita della sua offerta turistica.

Molti visitatori compaiono la citta di Krk con Dubrovnik per la sua bellezza e ricco patrimonio storico-culturale.

Inizio pagina.

OMIŠALJ

Omišalj (Castelmuschio) e un vecchio castello dei Francopani nella parte settentrionale dell'isola, laddove veglia si e avvicinata al massimo alla terraferma e dove tramite il ponte e collegata con il mondo intero. Anche se Omišalj viene menzionato nel XII. secolo come "Castri musculi" (Dal latino "Ad musculi" - luogo delle conchiglie), l'insediamento ha basi preistoriche.

Il suo sviluppo si puó seguire dai tempi dei Liburni e Romani attraverso i conti di Veglia Frankopani fino ai tempi presenti. Omišalj é stato un importante centro letterario e glagolitico sin dall' undicesimo secolo e i primi monumenti scritti hanno la loro origine nel dodicesimo secolo. Omišalj e collocata nella parte nord-occidentale dell'isola di Krk (Veglia), nel punto dove l'isola e piu vicina alla terraferma. Innalzandosi su una ripida rupe, Omišalj domina su tutto il Quarnero.

 

L'odierno Omišalj, grazie al clima, alla terra fertile, pascoli e boschi, vicinanza al ponte, all'aeroporto ed alla cittá di Fiume (Rijeka) ha unito molto saggiamente il turismo e l'industria nella sua vita economica.

La parte vecchia della localita e sorta sulla "grande roccia", un ripido, colle roccioso tagliato verticalmente, sotto il quale il mare s’ e infiltrato profondamente nella terraferma, creando la pittoresca baia di Omišalj. Nella mite insenatura lungo le ghiaiose spiagge e tanti posti per bagni sono situati alberghi ed appartamenti privati.

 

Passeggiando lungo le numerose viuzze sentirete qualche vecchia storia che risale ancora ai tempi dei Liburni e dei Romani o dei principi di Veglia, Francopani o visiterete forse la chiesa parrocchiale del 13 secolo ornata da una preziosa pala d'altare, mentre sulla facciata spicca un rosone. Nelle immediate vicinanze di Omišalj, c'era una volta un villaggio Romano Fulfinum, e oggi si trovano qui i resti della basilica cristiana antica, che risale al 5. secolo.

 

La gente qua ha sempre vissuto assieme al sole ed il mare, con la sinfonia di fragranze e di piante mediterranee, alle profondita azzurre ed ai sassolini della spiaggia. Njivice, un tempo piccolo villaggio di pescatori e oggi un'attraente localita in cui trascorrere le vacanze immersi nella ricca vegetazione litoranea e nel mare pulito.

 

 

MALINSKA

Questa pittoresca localita turistica e situata lungo una boscosa baia sull'isola di Veglia (Krk). Le numerose spiagge, il gran numero di giornate di sole ed il clima mediterraneo hanno fatto di Malinska il posto ideale per il turismo della salute ed attirano numerosi visitatori da piu di un secolo. La storia di Malinska inizia nel 15 secolo, con la costruzione del Mulino in base al quale Malinska ha ricevuto il nome (Mulino in dialetto Croato si dice MALIN). L'area che fu un tempo colma di boschi e pascoli, con l'arrivo della prima nave a vapore turistica si trasforma in quello che e tuttora – una localita turistica che offre numerosi in programmi ai suoi ospiti, che possono soddisfare anche il piu esigente dei visitatori.

 

I monumenti sacrali provano la sua tradizione millenaria e la ricca storia. Sono ancora vive le tracce del passato – e il suono delle sopile (tipo di piffero), preservati canti popolari "kanat na tanko i debelo" che assieme alle danze popolari con i pittoreschi costumi antichi permettono d’evadere, almeno brevemente, dalla routine quotidiana.

 

La varieta di contenuti sportivo-ricreativi soddisfera sia i visitatori giovani che quelli piu anziani. I momenti trascorsi sui terreni sportivi degli alberghi o cimentandosi in qualche sport acquatico daranno soddisfazione non solo aiprincipianti bensi anche agli amanti dello sport piu esperti. Un'altra piacevole proposta di questo posto litoraneo che e riuscito a preservare le caratteristiche di un luogo di pescatori, sono le varie specialita gastronomiche locali.

PUNAT

La cittadina di Punat si trova al sud-ovest dell'isola di Krk nella pittoresca baia di Punat, protteta dal vento. Ci domina la piccola isola di Košljun, "l'isola sull'isola", l'unica localita storico-culturale che vive gia da centinaia di anni e oggi ci si trova il convento francescano e ci vivono i frati. Molti turisti visitano l'isola, il convento, le chiesette, la biblioteca (30.000 libri storici - il piu vecchio libro del 1471), il museo con raccolta etnografica, l'unica raccolta delle conchiglie e animali preparati. Un'atmosfera unica sull'isola e ogni Natale quando ci si tiene la messa e la chiesa e piena zeppa. I concerti ci si tengono durante tutto l'anno. Avete saputo che sull'isola di Košljun (superfice - 68.000 metri quadrati) sono state registrate 540 specie di piante e funghi, cioe quasi meta di tutte le piante e i funghi registrati di enorme Gran Bretagna.

 

Punat e conosciuto per la grande marina, la piu grande dell'Adriatico. e il villaggio della gente assidua agricoltori, pescatori, costruttori navali, apicoltori e coltivatori degli olivi. L'olio di oliva prodotto a Punat e di ottima qualite e uno dei piu buoni di tutta l'Europa. Si puo dire che l'olivo e diventato il sinonimo di Punat. Gli abitanti vivono oer il turismo ed hanno incluso l'olio nell'offerta turistica. Nei numerosi ristoranti e cantine potete godere le specialita preparate a base di olio di oliva ed anche prendere parte alla raccolta delle olive e produzione dell'olio (ai primi di novembre) - e un'unica esperienza vissuta. Se preferite il passeggiare e la natura, sopra la cittadina potete trovare i sentieri marcati. Fate una passeggiata, visitate gli oliveti, muri a secco, rifugi dei pastori, pascoli, cime di pietra con la vista panoramica sul mare e sui dintorni. Abiamo detto che molti abitanti sono pescatori: a Punat potete ogni mattina vedere le barche da pesca e dopo il primo caffe comprare il pesce fresco.

 

Punat dispone oggi di alcuni belli e comodi alberghi e dell'alloggio nelle case e ville private. Ci sono anche alcuni campeggi. Qualche chilometro da Punat ci si trova il piccolo pittoresco villaggio dei pescatori, Stara Baška, con una bellissima insenatura e spiaggia.

VRBNIK

VRBNIK- il vecchio centro della citta' e' situato su una roccia alta 48 metri sopra il mare, e questo indubbiamente fa del Vrbnik un posto unico. Vi si puo' arrivarre anche dal mare, fino allo scalo dal quale le nuove, erte vi e conduconofino al centro stesso alla citta'. In basse al censimento recente, Vrbnik ha 1245 abitanti. Vrbnik viene menzionato per la prima volta nel XII secolo. Ma, le rovine trovate fanno pressuporre il contattocon i Greci e i romani. L' attenzione dei visitatori viene attratta dalla chiesa parrocchiale della Santa Maria Assunta del 1325. Con il campanile rinascimentale del XVI secolo dove c'e` il Museo dell' identita Artistica della citta` di Vrbnik. La cappella di S. Giovanni dal XV secolo e la biblioteca degli fratelli Vitezovic sono interessanti. Nella cappella gotica di S. Rosario possiamo trovare un` intagliata palla di legno di lusso della Madonna con il Gesu` Bambino per la quale si crede che sia stata il dono del principe Giovanni Frangipano dal XV secolo.

 

I vecchi costumi vengono preservati come per es. Razgon, un costume pastorale, la prima domestica dopo la festa di S. Pietro, nel 1388. Vrbnik ha ottenuto lo statuto in scrittura glagolitica. Il mercato aperto era il centro della vita cittadina durante i secoli, ed e` proprio qui che si tenevano le numerose feste pubbliche e qui si trova anche Bacin Dvor, una volta la dimora dei Frangipani, i principi di Krk. Questa citta` litorale mansueta e` situata sulla parte sud - occi - dentale dell' isola, ed e` conosciuta per la produzione del vino bianco "Vrbnicka žllahtina" e l' uva per la sua produzione si alleva sul soleggiato campo di Vrbnik. Vrbnik e` il centro della viticoltura, e la produzione di questo vino originale e` la tradizione di quest' area.

 

Ci sono alcune ipotesi dell' originale del nome Vrbnik. Si dice che provviene dalla parola Brig (collina), Vrh briga (la cima della collina), cioe` Vrbnik. Tra le innumerevoli possibilita c'e` anche la parola vrba (salice), vrbik (saliceto), Vrbnik. Venite, vedete, assaggiate!

DOBRINJ

Dobrinj è stato da sempre il centro del territorio storico dell’omonimo comune che conta in tutto 21 abitati. Situata nella parte nord orientale dell’isola di Veglia (Krk), quest’area si presenta come una delle oasi più salvaguardate, ricca di interesse storico e ambientale. La natura intatta e il dolce clima offrono la possibilità di un sano riposo del corpo e dello spirito.

 

La chiesa gotica di S. Stefano col caratteristico portico col displuvio, l’alto campanile che a 200 metri sul livello del mare vigila e domina su tutto il contado e da dove lo sguardo si spinge su buona parte del golfo del Quarnero, sono questi i più tipici emblemi del vetusto castello della cittadella di Dobrinj che ha mantenuto sino ai giorni nostri molte particolarità e vestigia del periodo medievale: dalle sue antiche case di pietra alle strette calli lastricate sulle quali traspirano la pace e il silenzio di un tempo che pare rimasto intatto. Sono significative le ricche collezioni di arte sacra, di etnografia e dei fossili dell’isola. Interessanti alcune gallerie che espongono opere di rinomati artisti nazionali e mondiali, una ricchezza museale di cui va fiera la nostra cittadina.

 

L’offerta turistica è basata sulla cucina tradizionale già da decenni apprezzata dalle comitive e dai singoli ospiti. Tutto l’abitato di Dobrinj vi conquista con la sua immagine e la sua posizione rappresentando una vera scoperta per il visitatore, specie per le maestose vedute che si godono dall’alto. Dobrinj si può considerare come l’anima di questi spazi, qui più che ammirare il passato lo si rivive.

ŠILO

Nel comune di Dobrinj, Šilo è il più vasto abitato che vanta la più affermata tradizione nel turismo. Esso è situato in una pittoresca valle del golfo di Stipanja, naturalmente difeso da punta Šilo, proprio dirimpetto a Crikvenica e alla sua riviera, diviso solamente da alcune miglia dal canale di Vinodol. Dal ponte di Veglia dista invece una ventina di chilometri.

La vera ricchezza di Šilo sono le sue numerose e integre vallette con spiagge di ciottoli, in particolare la ben nota spiaggia sabbiosa con un mare azzurro cristallino ideale per il bagno dei più piccini. Nelle immediate vicinanze di Šilo giace sui fondali la”Peltastis”, una nave che è diventata una delle mete più interessanti della costa per i subacquei. Šilo ha una lunga tradizione nella pesca e vi si tengono le tradizionali feste dei pescatori e varie gare e spettacoli sportivi, una vera attrattiva per gli ospiti. Inoltre si può usufruire dei campi di tennis, di beach-volley con altre possibilità di svaghi sul mare (vela, attività subacquee, affitto imbarcazioni...).

 

Si possono affittare appartamenti e camere o sistemarsi a pensione presso i privati. Inoltre vicino al mare è situato un autocampeggio. Specialità della cucina locale e internazionale accompagnate dallo ”Žlahtina”, l’eccezionale vino locale, sono offerti in alcuni ristoranti del posto. Sopra Šilo è situato l’antico e caratteristico abitato di Polje che ha conservato, accanto alle moderne costruzioni, l’architettura autoctona e il tradizionale stile di vita che attrae sempre di più il visitatore dei nostri giorni.

KLIMNO

Klimno è un piccolo, silenzioso e romantico borgo impreziosito dalla chiesetta di S. Clemente del XVI sec. dalla quale prende il nome. Nella sua pluriennale tradizione dell’ospitalità il luogo è conosciuto per la ricca offerta turistica e della ristorazione che presenta le sue specialità di terra e di mare accompagnate dall’immancabile vino locale. Dispone di buoni ormeggi nel marina e di posti barca a terra, di appartamenti nelle ville private e di un autocampeggio. In particolare la località è conosciuta per la pala d’altare in rilievo, protetta come monumento nazionale. Klimno è diventata anche meta di gitanti che arrivano per via mare o attraverso il territorio cosparso di pinete e di una ricca vegetazione mediterranea.

 

Nelle immediate vicinanze è situata la località di Soline, conosciuta appunto per le sue saline già in epoca preromana. Recentemente si è ben avviata l’offerta turistica presso i privati. Sono note le proprietà dei suoi fanghi per la cura delle malattie delle ossa. Una valle ben protetta e l’acqua bassa e tiepida permettono bagni e vari sport acquatici da giugno fino l’autunno inoltrato.

Alloggi.
Pagina iniziale.
Link utili.

NJIVICE

NJIVICE - In passato un piccolo paese di pescatori oggi é un rinomato punto d'incontro di turisti provenienti dall'Europa e da altri paesi. Njivice viene nominato per la prima volta nell'atto di donazione del conte Giovanni Francopano nel 1474 benché, a giudicare da alcuni reperti acheologici, l'abitato é molto piú vecchio. Nel 1710 assieme a Njivice si menziona anche l'abitato di «Villa di sasso bianco» o Beli Kamik del quale oggigiorno resta in uso solo il toponimo. Nei secoli passati questo é stato un piccolo paese dell'isola i cui abitanti si occupavano maggiormente di pesca, coltivazione d'ulivo e allevamente del bestiame nonché dello sfruttamento del bosco.

Belle spiagge, un mare eccezionalmente azzurro, abbondanza di ombra e clima mite nonché le capacitá di alloggio eccezionali sono le caatteristiche principali che attirano gli ospiti e fanno di Njivice un centro turistico sempre piú rinomato. Da sempre la gente ha vissuto con il sole e il mare, nella sinfonia degli aromi delle piante mediterranee, con le azzurre profondita e i sassolini delle spiagge sabbiose.

 

Nelle baie, lungo le spiagge di ghiaia e i solari, si trovano alberghi, autocampeggi, bungalow e appartamenti privati. Le spiagge di sabbia, ghiaia o rocce che si trovano nelle cittadine oppure nelle loro vicinanze, danno ad ognuno la possibilita di scelta. Passeggiare lungo la costa, ballare sulle numerose terrazze, godere l’atmosfera dei tipici ristoranti ascoltando le canzoni locali e mangiando prosciutto, sono alcuni dei modi in cui potete passare le vostre vacanze.

 

Isola di Krk.
Baška.